La “corsia veloce” per la ricerca e l’innovazione nel progetto Horizon 2020 (28.07.2014)

Il 22 Luglio 2014 la Commissione europea ha annunciato la Corsia veloce per l’innovazione” (CVI) con un contributo di 100 milioni di euro per favorire imprese e organizzazioni innovative, avviando così il nuovo programma del neo Presidente Jean-Claude Juncker.

L’iniziativa ha come obiettivo l’accelerazione dei processi produttivi della ricerca, offrendo alle imprese la possibilità di poter realizzare le idee più notevoli sino alla loro commercializzazione.

Lo scopo è affiancare e sostenere ulteriormente il più ricco ed ambizioso programma di ricerca che l’Unione Europea abbia sinora istituito: Orizzonte 2020. Quest’ultimo rappresenta non solo l’auspicio per il rilancio dell’innovazione e dello sviluppo economico, ma anche una grande occasione per favorire l’occupazione giovanile con una dotazione di 80 miliardi di euro.

L’ulteriore intervento della Commissione europea, diretto alla creazione di una “corsia preferenziale”, contribuisce ad aumentare la competitività e la crescita in linea con il documento programmatico del neo Presidente eletto Jean-Claude Juncker, il quale sottolinea tra dieci settori strategici l’importanza di un ambizioso pacchetto di azioni per l’occupazione e gli investimenti con l’intento di destinare nei prossimi tre anni  300 miliardi di euro nel settore pubblico e privato dell’economia reale.

L’attenzione è rivolta al mondo giovanile e alle proposte più promettenti affinché le idee possano più facilmente accedere al libero mercato. A partire dal gennaio del 2015 sarà possibile presentare la domanda per la corsia veloce nell’ambito dei settori tecnologici e applicativi per tutti i soggetti giuridici dell’Unione Europea. Sono stati istituiti anche concorsi, che si svolgeranno tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015, per cinque premi del valore di 6 milioni di euro in tre tematiche di ricerca: salute, ambiente e trasmissione ottica.

Inoltre con l’accordo tra la Commissione europea ed il Fondo europeo per gli investimenti le piccole e medie imprese avranno accesso ai finanziamenti grazie a 1,3 miliardi di euro stanziati nel bilancio del COSME, il quale avrà la funzione di assicurare le banche per l’erogazione di prestiti a garanzia delle imprese per il periodo 2014 – 2020.

Per saperne di più:
Partecipare ad Orizzonte 2020
Programma COSME
Portale dei finanziamenti UE

Fabio D’Apollo

Comments are closed.